OR.70

Studio legale   Savona

Una parte importante del piano nobile del cinquecentesco Palazzo Sormano, costituita da un ampio salone, tre stanze di dimensioni minori e due locali di servizio, è stata restaurata e allestita per ospitare uno studio legale.
In tutti gli ambienti i soffitti sono riccamente affrescati, così come le pareti; vetrate policrome alle finestre e sculture accentuano il carattere rappresentativo del luogo. L’assenza di corridoi di collegamento tra stanze, la presenza di due ingressi e l’altezza interna degli ambienti – circa nove metri – ha orientato le scelte progettuali, chiamate a rispondere a un programma funzionale complesso che richiedeva la realizzazione di sale per riunioni insonorizzate, postazioni  di lavoro e archivi. In tre ambienti i nuovi spazi sono organizzati su due livelli; nel quarto la divisione tra lo studio vero e proprio e la saletta di attesa è ottenuta tramite pareti-librerie disegnate all’uopo.
Nel salone e in una stanza adiacente le intelaiature metalliche di supporto sono posizionate al centro dell’ambiente, distanziate sia dalle pareti laterali – in modo da creare percorsi di collegamento – sia dalle volte affrescate. Gli spazi destinati a ufficio sono chiusi con cristalli fonoassorbenti, per rispondere alle esigenze di privacy richieste dallo studio legale; gli impianti sono nascosti nelle nuove pavimentazioni soprelevate e negli spessori dei solai intermedi e delle coperture dei soppalchi – accessibili, questi ultimi, tramite scale metalliche con pedate in pietra di lavagna. L’essenziale disegno delle strutture – portate alla massima esilità possibile – unitamente alla trasparenza assicurata dalle ampie superfici in vetro ha consentito di ottenere le prestazioni funzionali richieste dal committente senza interferire con le caratteristiche del luogo. Infine, tutti i telai metallici sono assemblati senza ricorrere a saldature e dunque all’occorrenza smontabili per ripristinare la configurazione originaria degli spazi.

Annunci